Negozio o e-commerce? La personalizzazione dell’esperienza di acquisto

Molto spesso spingere più sul commercio tradizionale che su l’e-commerce dipende dalla storia dell’azienda. Se nasce come negozio fisico allora avrà una innata resistenza ad adottare una strategia di e-commerce. Il contrario capita se si nasce come commercio elettronico.

Ci perdiamo in questo modo il centro di tutto: IL CLIENTE.

Come ci comportiamo noi ogni volta che affrontiamo un nuovo acquisto?  Siamo attentissimi a non sbagliare sia nella scelta del prodotto che nel trovare il prezzo più basso.  Facciamo una visita nei negozi, controlliamo sul cellulare i prezzi migliori, andiamo sui blog e sulle recensioni che hanno fatto altri acquirenti su quello specifico prodotto…

Se si capisce il  processo d’acquisto che seguono i clienti, capendo cosa guardano, dove leggono, come chiedono, in che modo confrontano e cosa pensano nel valutare un prodotto o un servizio dentro e fuori al negozio, sarà molto più facile creare una shopping experience personalizzata.

Serve capire e poi guidare il desiderio e la soddisfazione pre e post vendita del cliente.

Il prezzo non è poi così importante!!!

Infatti a influenzare gli acquisti subentrano tutta una serie di fattori e di variabili. Ingaggio e fidelizzazione, infatti, dipendono da un percorso emozionale dove entrano in gioco gli amici, l’ambiente, le mode i siti per la comparazione dei prezzi, i social network, la pubblicità, le promozioni…

Il percorso che porta all’acquisto si compone di tanti passaggi che progressivamente portano all’acquisto.

E’ l’ora del matrimonio tra analogico e digitale!

 L’e-commerce è solo una variante del processo di acquisto del cliente.

Così, se è vero che sempre più consumatori cercano i prodotti on line prima dell’acquisto è anche vero che il punto vendita fisico e i brand hanno ancora moltissime carte da giocare per ingaggiare e fidelizzare i clienti.

Le tecnologie sono indispensabili per rendere unica e RIPETITIVA l’esperienza di acquisto.

Le tecnologie permettono di capire meglio i consumatori, aiutando il personale in negozio a gestire meglio il lavoro, la relazione ed il business.

La distribuzione deve cambiare pelle se vuole sopravvivere. 

Il Knowledge Management e le Dinamiche dominanti

Il Knowledge management può sconfiggere i Gollum

Globalcomm rende più competitive le aziende valorizzando le Persone e la digitalizzazione

"...si dai, alla fine siamo tutti un po' dinosauri"

Scopri come integrare le comunicazioni nei processi collaborativi e digitali

Ecco la strada per costruire un futuro SMART/4.0 per la tua azienda

Valorizza le idee dei tuoi collaboratori con Miro, la whiteboard

Velocizza il gioco della tua azienda combinando Evernote, Slack e Lean BPM MarkUp

Gioco di squadra nella tua azienda con +Bit Atomi con il Metodo Mark Up

"Osate Cambiare, cercate nuove strade"


Scopri le pillole per diventare un esperto di transizione digitale

Innovazione quotidiana

Nell’era digitale, solo le gazzelle smart sopravvivono! Come le gazzelle, le aziende devono essere agili e puntare al miglioramento continuo per rimanere competitive. Kaizen, la

Approfondisci »

Si, viaggiare

Ricordi la canzone di Battisti? “Si viaggiare, evitando le buche più dure, senza per questo cadere nelle tue paure.” Una canzone che si adatta perfettamente

Approfondisci »

leanbpm-mark-up/

Da aziende Dinosauro ad Aziende Gazzella Smart Mark Up il Metodoper Lavorare Senza Carta La digitalizzazione trasforma l’ “azienda dinosauro” in “Azienda Gazzella SMART” ossia

Approfondisci »

FAQ . Tutte le risposte per guidare la trasformazione digitale

Previous
Next