Nel mondo Notes/ IBM  esistono molti tipi licenze e prezzi diversi a seconda di

  • cosa si vuole (solo applicazioni via web? solo la posta? tutto il cleint) =
  • di chi si è (una scuola? un comune? una “piccola” azienda?)
  • di quanti utenti si vogliono attivare (più o meno di 1000?)

Il concetto chiave per la licenza Notes / Domino è che si devono avere tre cose per poter utilizzare Notes.

  1. Una copia legittima del software della workstation. Questo è di solito Notes, un browser Web o un client di posta POP.
  2. Una copia legittima del software server, se presente. Questo è il Domino.
  3. Una licenza di accesso client (CAL) che permette il software della workstation per accedere al server.

Dato questo contesto, diamo un’occhiata alle quattro opzioni di licenza che Lotus offre, organizzati dal semplice al complesso.

  • CEO . Secondo questo modello, si ottiene Domino, Notes e CAL per tutti gli utenti. Si può avere qualsiasi numero di server, con qualsiasi combinazione di client, o di accesso al Web, con qualsiasi combinazione di e-mail o applicazioni database. Il numero minimo di dipendenti per questa opzione è di 100, ma si deve pagare per tutti i dipendenti, anche se non usano Notes / Domino.
  • Express Ci sono due sotto-modelli: Messaging Express e Collaboration Express .
    • Messaging Express: dà diritto alla posta elettronica, calendario e altri strumenti di social collaboration (traveler, Sametime)
    •  Collaboration Express aggiunge il supporto per tutte le Notes / Domino applicazione. 

      In entrambi i casi, l’organizzazione può eseguire qualsiasi numero di server Domino e accedere a tali server con qualsiasi software client, compresi Notes. Si ottiene il software Notes / Domino e CAL.
      Con la licenza Express ci sono alcune limitazioni che occorre tener presente nella scelta.
      Entrambe le opzioni sono destinate al mercato delle piccole e medie  imprese  L’organizzazione deve avere tra 1 e 1.000 dipendenti, ed è possibile acquistare tra 1 e 1.000 licenze. Non è necessario acquistare una licenza per ciascun dipendente, se alcuni dipendenti non utilizzano Notes / Domino.

  • Server Express  Utility  . Secondo questo modello, si paga in base ai CPU, che possono poi essere accessibile da qualsiasi numero di persone, come un server di applicazioni Web. Si ottiene il software server e CAL web illimitato, ma nessun software client. È necessario acquistare separatamente il client Notes, se si utilizza Notes.
    File di posta individuali e calendari non sono consentiti sul server.Ottima soluzione per le scuole e i comuni che vogliono lavorare in “condivisione”: per la gestione assenze, oppure il protocollo

In ogni caso, si consiglia sempre di rivolgersi ai propri riferimenti di fiducia per capire se la propria organizzazione è in ordine per il licensing: sbagliare è molto facile!

Notes IBM e il licensing: siete in ordine con le licenze IBM?

Indice dei contenuti

Il Knowledge Management e le Dinamiche dominanti

Il Knowledge management può sconfiggere i Gollum

Globalcomm rende più competitive le aziende valorizzando le Persone e la digitalizzazione

"...si dai, alla fine siamo tutti un po' dinosauri"

Scopri come integrare le comunicazioni nei processi collaborativi e digitali

Ecco la strada per costruire un futuro SMART/4.0 per la tua azienda

Valorizza le idee dei tuoi collaboratori con Miro, la whiteboard

Velocizza il gioco della tua azienda combinando Evernote, Slack e Lean BPM MarkUp

Gioco di squadra nella tua azienda con +Bit Atomi con il Metodo Mark Up

"Osate Cambiare, cercate nuove strade"


Scopri le pillole per diventare un esperto di transizione digitale

leanbpm-mark-up/

Mark Up per Lavorare Senza Carta Mark Up Suite è la soluzione che garantisce: la collaborazione in digitale tra le tue persone l’ automazione in

Approfondisci »

FAQ . Tutte le risposte per cogliere la trasformazione digitale

Previous
Next
Mi iscrivo alla newsletter!

Complimenti!

...se stai leggendo "Notes IBM e il licensing: siete in ordine con le licenze IBM?" allora sei pronto per il livello successivo.

Clicca sul video per scoprire tutto sul percorso

"Costruiamo il futuro 4.0. Tutti protagonisti"