I grandi magazzini Usa chiudono. Per Apple e Amazon è boom di vendite

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

I grandi magazzini statunitensi sempre più in crisi, mentre prosegue il boom delle vendite online con Amazon e Apple a fare la parte delle regine.  Macy’s, catena della grande distribuzione taglia fino a 10.000 posti e chiude  diversi punti vendita, si contrappone Apple, le cui vendite sull’app store toccano i 28,5 miliardi di dollari.

Sears, altra catena GDO, chiude 150 punti vendita mentre Amazon, apre la sua prima libreria reale a New York dopo essersi aggiudicata il 38% del mercato durante le festività.

Le abitudini dei consumatori stanno radicalmente cambiando.

Per le festività le vendite online sono salite del 2,1%, quelle di Macy’s e Kohl’s fra novembre e dicembre sono calate del 2,1%.

Il balzo complessivo delle vendite al dettaglio durante le festività è stato del 3,6%, (+ 3% nel 2015).

Ma è tutto legato all’online, con Mastercard SpendingPulse che stima un aumento dell’e-commerce del 19%.

La rivoluzione digitale mette i grandi magazzini nella stessa posizione dei piccoli esercenti anni fa, quando i big li avevano cannibalizzati.

Amazon e Apple invece crescono. Per l’app store di Cupertino il primo gennaio è stata una giornata record, con 240 milioni di dollari di acquisti.

E’ boom anche per Amazon che, a dispetto delle chiusure dei tradizionali negozi, annuncia l’apertura della sua prima libreria reale a New York. Un negozio reale per consentire ai clienti di scoprire nuovi prodotti e provarli prima di acquistarli.

Amazon sta puntando a trovare il giusto equilibrio tra on line e fisico. La terza via.

E tutti gli altri sono in ritardo.

More to explorer

FAQ . Tutte le risposte per cogliere la trasformazione digitale

Previous
Next

Approfondisci per diventare un esperto di transizione digitale

Mi iscrivo alla newsletter!

Complimenti!

...se stai leggendo "I grandi magazzini Usa chiudono. Per Apple e Amazon è boom di vendite" allora sei pronto per il livello successivo.

Clicca sul video per scoprire tutto sul percorso

"Costruiamo il futuro 4.0. Tutti protagonisti"