Dal 1° gennaio 2019 non sarà più possibile emettere fatture cartacee.

Un passaggio epocale, che si traduce:

  • nella creazione di rapporti più trasparenti e leggeri con l’Agenzia delle Entrate,
  • nella possibilità di digitalizzare ed automatizzare tutto il processo legato al ciclo attivo e passivo .

In questa fase delicata è importante per le aziende avere a fianco partner capaci di fare chiarezza sui dubbi inevitabilmente legati ai nuovi adempimenti con la proposta di soluzioni che coprono a 360° le nuove esigenze di digitalizzazione.

Il sistema fiscale prevede la nascita di una sorta di triangolo nelle relazioni tra cliente e fornitore, che vengono coordinate e gestite da un unico nodo: il Sistema di Interscambio (SdI).

Dal punto di vista informatico questo si traduce nella compilazione, da parte di chi emette fattura, di  un oggetto in estensione XML che contiene con delle regole precise tutte le informazioni contabili della fattura, e che verrà inviato al sistema di interscambio, che a sua volta lo controllerà, lo certificherà ed emetterà le notifiche relative, per poi inoltrarlo, qualora sia tutto in regola, al destinatario della comunicazione, che riceverà il documento sempre in formato XML.

Qualsiasi fattura prodotta diversamente o che non passa dal SdI è come se non fosse stata emessa.

C’è quindi un dialogo perpetuo tra cliente e fornitore che fa capo al nodo del Sistema di Interscambio.

L’obbligo non riguarda la fatturazione estero.

Fatturazione elettronica: grandi vantaggi per le aziende

Il cambiamento epocale introdotto dalla fatturazione elettronica è visto con un certo sospetto dalle aziende, che si focalizzano quasi esclusivamente sui costi legati al cambiamento, invece di riflettere sui vantaggi che la nuova normativa introduce.

In particolare si possono ottenere notevoli vantaggi nella gestione del ciclo attivo e passivo e introdurre a tutto il processo di digitalizzazione e dematerializzazione necessario per restare al passo con il mercato.

I vantaggi per le aziende sono sia:

  •  fiscali in quanto con il nuovo sistema triangolare, l’Agenzia delle Entrate non ha più bisogno di verifiche tempestive e puntuali presso le sedi dei clienti in maniera diretta.
  • di snellimento e automazione dei processi in digitale  

Un punto di partenza verso la trasformazione digitale

La fatturazione elettronica impone di rivedere completamente l’intero processo di generazione ed interconnesione dei documenti del ciclo attivo e passivo.

L’intero processo entra ed esce direttamente dai sistemi informatici togliendo le complicazioni legate alla generazione di documenti cartacei, inviati spesso in diverse versioni, e alla loro archiviazione.

Il lavoro degli operatori è notevolmente semplificato e porta ad una riduzione dei tempi nella gestione di questi dati grazie ad una sostanziale automatizzazione dei processi.

Una rivoluzione culturale 

Di fronte a questa vera e propria rivoluzione culturale le aziende devono cambiare  mentalità.

Per capire come trasformare un obbligo in opportunità chiamaci.

Globalcomm si occupa da 20 anni di trasformazione digitale dei processi e saprà indicare la strada migliore anche per la tua azienda

 

Mi iscrivo alla newsletter!

Complimenti!

...se stai leggendo "Fatturazione elettronica una grande opportunità" allora sei pronto per il livello successivo.

Clicca sul video per scoprire tutto sul percorso

"Costruiamo il futuro 4.0. Tutti protagonisti"